£0.00 (0 items)

No products in the cart.

£0.00 (0 items)

No products in the cart.

Funivia e Fiv-Federazione italiana vela

Accordo biennale di collaborazione per sostenere lo sport del lago

 

Stamattina, a Castelletto di Brenzone, scuola Sacra Famiglia via Nascimbeni 12, si è tenuta la conferenza stampa di presentazione dell’accordo biennale fra Funivia di Malcesine e Federazione italiana Vela-XIV ZONA territorialità venete, che comprende i 14 circoli veronesi.

Erano presenti: Paolo Formaggioni, membro cda della Funivia di Malcesine; Domenico Foschini, presidente XIV Zona Fiv; proff Sonia Devoti e Marino Battistoni, dirigenti scuola Sacra Famiglia; Luca Brighenti, presidente Circolo nautico Brenzone.

Hanno parteciperanno inoltre alcuni allievi della scuola e i presidenti/rappresentanti di alcuni circoli velici veronesi: Ruggero Pozzani, delegato Coni per la provincia di Verona; Mario Richelli, presidente Centro nautico Bardolino; Giovanni Gobbi, presidente Yacht club Acquafresca di Brenzone; Vincenzo Cinalli, Yacht club Verona; Giulia Seppi, XKite Malcesine.

Nel corso della conferenza stampa sono stati presentati:

  • l’accordo di sponsorizzazione da parte della Funivia di Malcesine alla XIV zona Fiv che da Bolzano a Brescia comprende tutte le attività veliche del Garda e dei laghi minori. La sponsorizzazione della Funivia servirà per sostenere le spese dei due atleti gardesani impegnati nelle qualificazioni per le Olimpiadi 2016 di Rio de Janeiro e per incentivare le attività giovanili. Sono allo studio altre attività di co-marketing per favorire la visibilità della Funivia, come ad esempio l’istituzione di un “Trofeo Funivia”.
  • gli atleti veronesi che si stanno allenando per le Olimpiadi 2016 sono Federica Salvà di Brenzone, alla sua quarta campagna olimpica, e Vittorio Bissaro, già portacolori della FVMalcesine ora “arruolato” nelle forze sportive del corpo della Polizia penitenziaria nella classe mista dei catamarani NACRA 17
  • il nuovo Liceo sportivo “Sacra famiglia” che partirà a settembre con una classe di circa 20 allievi e che avrà la specializzazione in vela. E’ il primo in Italia ad avere questa specializzazione ed è stato realizzato in collaborazione con la Fiv e un miniconsorzio dei circoli di Brenzone (Circolo nautico, Acquafresca, XKite, Compagnia delle Derive Fitzcarraldo). Le strutture sportive forniranno alla scuola attrezzature e istruttori. Il corso di vela dura 5 anni, così come quello di montain bike, che è la seconda specializzazione del Liceo sportivo.

Paolo Formaggioni: «Per la prima volta la Funivia di Malcesine ha scelto di sostenere la vela e lo abbiamo fatto non attraverso i singoli circoli bensì attraverso la Federazione nazionale che li comprende tutti. Del resto, il lago di Garda, che è una fucina di atleti e che negli anni scorsi ha espresso ben due vittorie olimpiche, è uno degli elementi che rendono unica la nostra funivia, sospesa fra il Baldo e il lago. Questa sponsorizzazione serve a sostenere uno degli sport tipici del territorio e a far girare il nostro logo in tutto il mondo dove si tengono le gare. Far conoscere l’impianto di Malcesine fuori Verona e fra gli sportivi è uno degli obiettivi del nuovo cda, di cui faccio parte dallo scorso dicembre insieme al presidente Daniele Polato».

Domenico Foschini: «Questo accordo biennale con la Funivia ci permette di sostenere meglio l’impegno dei nostri due campioni veronesi impegnati nelle qualificazioni per Rio de Janeiro 2016. Alle due medaglie olimpiche già ottenute dai gardesani speriamo di aggiungerne altre, anche per merito dei giovani. Infatti, le risorse che provengono dalla Funivia saranno impiegate anche per le scuole vela con i tanti giovani promettenti che abbiamo, fra cui Matteo Pilati che è qui in sala. La vela a certi livelli permette ai giovani anche una importante formazione culturale e personale. Come presidente della XIV Zona sono particolarmente soddisfatto di questa nuova collaborazione perché porterà di sicuro importanti risultati per tutti».

Marino Battistoni: «Il nostro Liceo scientifico sportivo avrà 18 sport, ma è la vela che fa di noi un progetto pilota nazionale. Inoltre, gli sbocchi professionali per i nostri allievi saranno altissimi: nel comprato turistico della vela, come istruttori con brevetti, nell’ambito sportivo in generale. Faremo sia la vela classica, sia kite e windsurf, con preparazione teorica e pratica. Ringrazio le istituzioni che ci sono vicine sia la Fiv che ha permesso l’avvio di questa novità».

Mirella Gobbi 338/1037288

Verona, 27 maggio 2015

Taged in

Sorry, the comment form is closed at this time.