£0.00 (0 items)

No products in the cart.

£0.00 (0 items)

No products in the cart.

Csi – “La Grande Sfida”

Oggi, 40 ragazzi disabili per la prima volta sul Baldo

 

E’ stato il sindaco di Malcesine, Nicola Marchesini, a ricevere stamattina il gruppo dei ragazzi disabili, guidati da Roberto Nicolis responsabile de “la Grande Sfida”, il progetto di sport e handicap del Csi. Il gruppo di 40 ragazzi e gli accompagnatori, che è in soggiorno a San Zeno di Montagna, ha organizzato per oggi una escursione sul Baldo, a completamento della settimana di attività sportive negli impianti dell’hotel Sporting. La Funivia ha organizzato l’autobus per il trasporto, l’accoglienza e il trasporto in quota. Per molti dei partecipanti è stata la prima volta che provavano la salita in funivia e che vedevano il panorama del lago dall’alto. Per chi, invece, non era adatta la salita in funivia, è stata organizzata la visita al castello di Malcesine.

Sindaco Marchesini: «Sono venuto ad accogliere questo gruppo di escursionisti con un doppio orgoglio: mi fa piacere riceverli sia come sindaco e mostrare le bellezze di Malcesine, sia come socio della funivia che oggi ha dato loro la possibilità di fare questa esperienza per la prima volta. Sono contento che i nostri luoghi diventino una giornata di passatempo per chi ogni giorno deve affrontare tante difficoltà».

Roberto Nicolis: «Far incontrare le persone attraverso le loro passioni e nei luoghi di vita, è la grande sfida che ci propongono le persone con disabilità. Cerchiamo attraverso il gioco, lo sport, la natura e la dimensione spirituale di sviluppare la cultura dell’inclusione e dell’accoglienza. La giornata di oggi è importante perché praticamente il 90% del gruppo è la prima volta che fa questa esperienza in funivia».

Daniele Polato: «Il Baldo è il paradiso per molti sportivi e noi vogliamo che lo sia per tutti. Anche per chi è meno fortunato e soffre di qualche disabilità. Per questo abbiamo sostenuto e favorito l’escursione in funivia di oggi per circa 40 ragazzi disabili e relativi accompagnatori, che hanno goduto del panorama e dei percorsi in quota. La natura e lo sport rappresentano un connubio di grande aiuto nelle difficoltà e sono contento che il gruppo guidato da Roberto Nicolis abbia potuto trarre vantaggio da questa esperienza. Oltre all’accoglienza sul nostro impianto, la Funivia ha provveduto anche al trasporto del gruppo che è impegnato in una settimana di svago a San Zeno».

 

Verona, 28 agosto 2015

Mirella Gobbi 338/1037288

Taged in
Related Posts

Sorry, the comment form is closed at this time.